CST GROUP SNC di Benetton Luca & C.

Viale Austria, 24 - 35020 Ponte San Nicolò (PD)
Tel. +39 049 8960642
Fax +39 049 8963077
info@cstclima.com
P. IVA: 03788370280

P.IVA / C.F. 03788370280
01/10/2014

Quali sono le caratteristiche per un impianto di condizionamento SICURO ed EFFICACE?

Per un impianto di condizionamento sicuro ed efficiente con i nuovi libretti d'impianto, obbligatori per legge, diventano vincolanti i controlli su sicurezza ed efficienza energetica.

Gli impianti domestici devono garantire sicurezza, salubrità, igiene ed efficienza. La manutenzione degli impianti è fondamentale ed è prevista per legge. I consigli dello Specialista dell’Efficienza Energetica CST Clima ti aiutano nei necessari controlli e nella manutenzione obbligatoria (D.P.R 74/13).

I controlli per la sicurezza e la salubrità degli impianti
La normativa impone precise valutazioni diagnostiche, manutenzione e bonifica degli impianti dal trattamento dell’acqua alla climatizzazione estiva, per la tutela della incolumità e della salute domestica; vincolanti infatti i controlli su tutti gli impianti, non più solo sul riscaldamento. Prioritario ad esempio il controllo della legionella per gli impianti di produzione di acqua calda o della qualità dell’aria emessa dagli impianti di distribuzione o ancora del funzionamento dei generatori a biomassa o per il raffrescamento. La periodicità dei controlli è stabilita dall’installatore o dal manutentore.

I controlli per l'efficienza degli impianti
Una corretta e puntuale manutenzione degli impianti permette non solo il contenimento dei consumi energetici e un notevole risparmio nelle bollette, ma anche di diminuire l’emissione in atmosfera di sostanze nocive. I controlli si estendono a tutti gli impianti dal riscaldamento, al raffrescamento, al trattamento dell’acqua. La periodicità dei controlli, oltre gli intervalli previsti dalla legge può essere stabilita dall’installatore o dal manutentore.

Responsabilità e obblighi del proprietario degli impianti
Tutti gli impianti e le centrali termiche devono essere dotati di un nuovo libretto d’impianto, composto da più schede modulabili a seconda delle caratteristiche dell’impianto, che sostituisce le precedenti versioni perchè comprende anche caldaia, condizionatori, pompe di calore geotermiche e i dispositivi alimentati da fonti rinnovabili come il solare e la biomassa. L’occupante dell’abitazione (che nei piccoli impianti è il proprietario o l’occupante mentre in condominio è l’amministratore o la ditta delegata) non solo è il responsabile dell’uso e della manutenzione degli impianti, ma ha anche la responsabilità di compilare il libretto per poi consegnarlo all’atto del controllo al manutentore per l’aggiornamento.

Verifiche e sanzioni
Terminati i controlli, gli esiti devono essere comunicati all'ente locale che si occupa di tenere aggiornato il catasto e sono già stati previsti dalla legge sia gli accertamenti per il controllo pubblico della documentazione e le ispezioni per il controllo tecnico degli impianti, sia le sanzioni a carico dei proprietari. Diventa quindi fondamentale rivolgersi al proprio Specialista provvisto delle adeguate specializzazioni e abilitazioni professionali per eseguire i controlli in tutta sicurezza e avere consulenza sulle migliori Soluzioni Energetiche.

Richiedi maggiori informazioni: clicca qui e compila il form.